Blog
Home / Blog / Prima colazione e igiene orale: un binomio indissolubile
Prima colazione e igiene orale: un binomio indissolubile

Prima colazione e igiene orale: un binomio indissolubile

Concedersi qualche gratificazione non significa diventare dipendenti… sapori, profumi, cibi, colori, benessere, felicità… tutto ciò si esprime in una prima colazione dove anche una trasgressione (piccola) può trovare una sua ideale collocazione.

Viola-blu, giallo-arancione, rosso, bianco, ecco i colori del mattino che troviamo a colazione davanti a noi e che scientificamente vogliono dire antocianine, carotenoidi, quercitina, resveratrolo, insomma un cocktail salutistico antiossidante, antinfiammatorio ed anticancerogeno che ci accoglie quando ci sediamo davanti ad una tavola ben imbandita.

Ed ecco che la mattina si tinge di rosa e di armonia di fronte alla frutta, a tutta la frutta e alla sua carica di vitamine, di minerali e di energia grazie al fruttosio, zucchero naturale che stimola la secrezione di insulina solo in misura modesta e non richiede la presenza di insulina per entrare nelle cellule.
Dal fruttosio, che in dosi corrette (inferiori a 50 gr. die) riduce il ruolo delle malattie cardiovascolari, tumorali e diabete mellito 2, dovremmo ricavare una buona parte dei nostri carboidrati quotidiani.

Dalla frutta si ricavano inoltre fibre idrosolubili, che ci aiutano a regolare la glicemia, e un buon quantitativo di acqua che si aggiungerà a quanto noi beviamo.
Se è vero che il buon cibo assunto di mattina stabilizza il peso, regola il senso della fame e ci fa guadagnare in salute, forma e longevità, è altrettanto vero che questo processo inizia e si sviluppa davanti ad un bicchiere di acqua calda arricchita da zenzero, limone e una goccia di olio extravergine di oliva, pane integrale, gallette di farro e di riso, salmone selvaggio naturale, prosciutto crudo, marmellata a basso tenore di zucchero, yogurt, una torta casalinga e naturalmente frutta secca, con particolare riferimento alle noci.

Un tè verde o alla menta, una cioccolata calda amara o un caffè senza zucchero cancellano i brutti sogni della notte allontanando i problemi della giornata, concludendo la colazione e predisponendoci positivamente alla nostra igiene orale domiciliare.
Alcuni lunghi, vigorosi e ripetuti sciacqui della bocca, seguiti dall’uso di filo interdentale, stimolatore gengivale (tip), spazzolino interdentale (questo per chi ne ha bisogno), ed infine lo strumento principe, lo spazzolino (manuale o elettrico) ma senza o con poco dentifricio, sono strumenti indispensabili per iniziare la giornata uscendo di casa con una bocca pulita e profumata ed un sorriso smagliante.

Quale tecnica utilizzare per lavare bene i denti?

Innanzitutto bisogna porsi davanti ad un grande specchio ingranditore, sì da mettere in evidenza ogni singolo dente e la gengiva che lo circonda; poi la conoscenza della propria anatomia orale: “ho i denti allineati? Ho i denti storti? Ho i denti accavallati? Mi mancano alcuni denti? Ho una bocca ampia o piccola?”
Sulla mia anatomia creo la mia personale strategia, utilizzando settimanalmente il liquido rivelatore di placca (per approfondire leggete l’articolo sulla tecnica colorimetrica), imparando a conoscere le aree più difficili da pulire e facendo partire l’igiene proprio da queste, inquadrandole nelle specchio ingranditore e passandoci sopra ripetutamente lo spazzolino.

È complicato lavare bene i denti?

Sembra complesso realizzare tutto questo ma in verità non lo è perchè la ripetizione ha reso semplice ciò che semplice non era: tre volte al giorno/anno per 50 anni fanno un qualche cosa che supera le 54.000 spazzolate!
Quindi guardo, spazzolo, guardo ancora e controllo, e solo allora sarò pronto ad affrontare la mia giornata con vitalità, energia ed entusiasmo, senza arrivare alla pausa pranzo stanco, affamato, con i denti sporchi e con cattivo sapore in bocca.
Svegliatevi quindi un po’ prima, non andate di fretta, fate colazione con calma, allegria e buon umore, pulite la vostra bocca con professionalità e sarete pronti ad affrontare la vostra giornata con successo ed in armonia.

Bibliografia:

– I. Cozzani, E. Dainese
Biochimica degli alimenti e della nutrizione
Edizione Piccin, 2006

– Costantini, Cannella, Tomassi
Alimentazione e nutrizione umana
Il Pensiero Scientifico Editore, 2016

Frutta di stagione autunno
Denti e alimentazione: un binomio indissolubile

La perdita dei denti è uno dei problemi meno discussi pubblicamente ma più importanti della…

Read More
15.06.2021
Digrigni i denti? Sei un bruxista? Ecco la soluzione!

Il sistema masticatorio è un’unità assai complessa, responsabile di due attività: quelle funzionali e…

Read More
10.12.2019
Prof. Luigi Checchi Dentista a Bologna
Che cosa si intende per Dental Aging?

A partire dai 30-35 anni incomincia l’aging negativo del nostro corpo e della nostra…

Read More
03.10.2018
Covid-19
Il naso e la bocca quali principali veicoli di infezione per il Covid-19

Riprendo un mio articolo pubblicato il 24 marzo 2020 in era Covid che non…

Read More
14.12.2020
Menu