Blog
Home / Blog / stili di vita / La visita parodontale: cosa c’è da sapere
visita parodontale

La visita parodontale: cosa c’è da sapere

La visita odontoiatrica parodontale è la chiave più importante per poter conoscere le condizioni orali della nostra bocca ma non solo, prevedendo anche un esame dettagliato extra orale del viso e degli annessi anatomici.
La visita parodontale è quindi un meccanismo composito e complesso che, se ben realizzata, permette al paziente ed al parodontologo di conoscere nel dettaglio le patologie presenti ed adottare le strategie terapeutiche più appropriate.

Visita parodontale: come si svolge la visita specialistica

La visita specialistica odontoiatrica si svolge attraverso due fasi:

1) analisi dell’anamnesi sia medica che dentale. In dettaglio raccogliamo le informazioni sulla storia medica e dentale del paziente e sui motivi che l’hanno portato nel nostro studio, analizzando quindi la possibilità di sostenere in sicurezza la terapia che verrà proposta;

2) l’esame obbiettivo che consta di tre fasi:

Visita parodontale e radiografie endorali

Va precisato che la visita parodontale acquisisce forza e valore se accompagnata e preceduta da un set di 16 radiografie endorali che sono di fondamentale importanza, specie per diagnosticare i segni di sofferenza parodontale nonché la presenza di lesioni cariose.

Anche su questo punto va spesa una parola sulla necessità che l’indagine sia accurata, sulla sua esecuzione dove dente e processo alveolare siano ben visibili, sulla tecnica che deve essere “parallela” con lastra diritta e non piegata e nello sviluppo.
In un’epoca tecnologica, controcorrente, preferiamo utilizzare una tecnologia classica che prevede di poter fornire al paziente lastre non digitali e quindi non in dischetto ma radiografie (pellicole radiografiche) che il paziente può portarsi a casa, vederle e farle vedere su qualsiasi visore ed illimitatamente nel tempo ed indipendentemente dal sistema computerizzato usato.

Visita parodontale: conclusioni

La visita specialistica parodontale che viene effettuata, che ha una durata di circa un’ora, è la fase più importante della terapia ed è fatta di numerosi passaggi al fine di conoscere le patologie orali e periorali presenti e predisporre una terapia mirata ed individualizzate per ciascun paziente.

Bibliografia

O. Bahat, L. Checchi
La terapia iniziale nel trattamento parodontale
Mondo Odontostomatologico 2/83, pag. 33-38

L. Checchi
In tema di Parodontologia: Metodica d’analisi medica in corso di terapia parodontale
Dental Cadmos 3/85, pag. 105-110

L. Checchi
In tema di Parodontologia: L’esame parodontale
Dental Cadmos 10/85, pag. 97-104

L. Checchi
In tema di Parodontologia: Il piano di trattamento
Dental Cadmos 12/85, pag. 85-88

L. Checchi
In tema di Parodontologia: Fattori che influenzano la riuscita del trattamento parodontale: valutazioni prechirurgiche
Dental Cadmos 4/86, pag. 97-101

Denti belli
Come guarire dalla piorrea: programma igienico

Nel costruire un programma igienico efficace e di qualità vanno considerate 4 importanti variabili:…

Read More
01.02.2021
controllo-glicemico-valore-app
Parodontite, diabete e sensori per controllo glicemico

La conoscenza della glicemia di ogni paziente è un punto fondamentale per…

Read More
01.06.2022
stereomicroscopio
I miti da sfatare nel campo dell’igiene orale

Una corretta igiene orale passa prima di tutto dalla consapevolezza della veridicità…

Read More
03.02.2022
BOCCA SANA SENZA EPULIDE GENGIVALE
Estetica e benessere per la propria bocca

Che cosa vuol dire, oggi, stare bene?

Per pulirsi i denti, può essere sufficiente utilizzare…

Read More
01.05.2019
Menu