Blog
Home / Blog / I miti da sfatare nel campo dell’igiene orale
stereomicroscopio

I miti da sfatare nel campo dell’igiene orale

Una corretta igiene orale passa prima di tutto dalla consapevolezza della veridicità delle informazioni che riceviamo. Scopriamo allora assieme quali sono i miti che hai sempre creduto veri e che sono, invece, tutti da … verificare!

Tutti gli spazzolini da denti sono uguali – Mito 1

In verità, in uno studio condotto nel 2001 ho dimostrato che tutti gli spazzolini sono uguali sì ma solo nelle imperfezioni delle loro setole. Queste infatti sono risultate differenti nel numero e anche nei ciuffi che le compongono e, incredibilmente, questo accade anche negli spazzolini della stessa marca e dello stesso modello, che ci si aspetterebbe essere identici nel numero e nella qualità delle setole.
Un vero rebus!! Specie tenendo conto che il marketing spesso descrive le setole come arrotondate quando invece non lo sono affatto! Ad una osservazione al microscopio sono apparse infatti appuntite, disarmoniche e quasi mai arrotondate!
Soluzione: prima di utilizzare uno spazzolino nuovo, passarlo ripetutamente su di una superficie ruvida o più volte sulle superfici occlusali dei denti (quelle destinate alla masticazione).

Immagine allo stereomicroscopio di una setola di spazzolino non accettabile come forma

È obbligatorio utilizzare il dentifricio – Mito 2

La verità è che i nostri denti possono essere puliti bene anche e solo dall’azione dello spazzolino senza l’utilizzo di alcun dentifricio. Questo viene dimostrato, e lo potrete fare anche voi attraverso la tecnica colorimetrica! Applicate alcune gocce di soluzione rivelatrice di placca sui vostri denti, sciacquatevi la bocca per eliminare l’eccesso di soluzione che non si è legata alla placca, guardatevi allo specchio e spazzolate rimuovendo il rosso (= batteri) che vedrete sui denti… ed ecco che otterrete i vostri denti di nuovo bianchi e puliti senza utilizzare alcun tipo di dentifricio!

Il dentifricio va usato in abbondanza per ottenere una bocca pulita – Mito 3

No, l’utilizzo del dentifricio non è obbligatorio per la pulizia dei vostri denti ma, se avete intenzione e piacere di utilizzarlo, fatelo pure ma ricordandovi di applicarne solo piccole quantità, iniziando lo spazzolamento sempre dalle superfici occlusali (quelle su cui si mastica), a seguire le linguali e poi le vestibolari!
Ricordatevi inoltre che l’associazione di dentifricio e spazzolino può creare delle lesioni a carico dello smalto e della gengiva.

Dentifricio = Denti sani e bianchi – Mito 4

L’azione dei dentifrici, specie di quelli fortemente abrasivi, può portare ad una rimozione di macchie e pigmenti, rendendo i denti più bianchi ed esteticamente più belli. Va però rammentato che l’associazione di dentifricio e spazzolino può portare nel tempo alla creazione di lesioni a carico del colletto del dente stesso (cupping) e delle gengive (recessioni). In definitiva denti bianchi sì ma sani no.
Soluzione: usare poco dentifricio, ovvero un quantitativo delle dimensioni di una lenticchia, iniziando lo spazzolamento sempre dalla superfici occlusali (masticatorie) e mai da quelli vestibolari (o esterne).
È altrettanto importante far pulire la propria bocca trimestralmente dal parodontologo, dal dentista o dall’igienista.

Bisogna sempre fare sciacqui con collutorio dopo aver spazzolato i denti – Mito 5

Tutti i collutori, pur avendo diverse formulazioni, hanno in comune il fatto di essere prodotti industriali che agiscono, quando agiscono, determinando “pressioni selettive” nei confronti dei batteri di tutto il cavo orale (denti ma anche lingua e mucose!).
Pur essendo il collutorio molto consigliato e prescritto, va ricordato che la salute orale passa sempre e solo dall’attenta e scrupolosa rimozione meccanica e costante della placca batterica. Questa fase si può raggiungere in maniera ottimale con il solo spazzolamento, meglio se unito al filo interdentale ed al tip o stimolatore gengivale, controllando poi i risultati con la soluzione rivelatrice di placca.

Conclusioni:

Gli errori che tutti noi possiamo commettere sono spesso sostenuti da miti che si tramandano da persona a persona e che sono amplificati dai mass media e dai social networks. E nel campo dell’igiene orale sono davvero tanti!
Metterne da parte alcuni può contribuire fin da subito a migliorare la vostra igiene orale!

Bibliografia:

tecnica colorimetrica
Indice di placca vs indice di massa corporea

Numerosi sono gli attori protagonisti delle nostre malattie, sia orali che sistemiche, ed è…

Read More
14.08.2020
Recessione gengivale in paziente adulto
Recessione gengivale

In odontoiatria si definisce recessione gengivale una migrazione dei tessuti muco-gengivali che porta ad…

Read More
04.06.2020
valutazione permeabilità dei guanti Prof. Checchi
Protezione dai batteri e dai virus: occasioni mancate

Anno 1984… rientro in Italia dopo aver conseguito negli USA il diploma di specialista…

Read More
18.03.2020
Denti rovinati
La tecnica Checchi per una corretta igiene orale

È questo il futuro che vogliamo per la nostra bocca? Se la vostra risposta…

Read More
01.01.2021
Menu