Blog
Home / Blog / Depressione e Qi Gong in Odontoiatria
Qi Gong

Depressione e Qi Gong in Odontoiatria

In questi ultimi mesi si sta osservando un fenomeno nuovo, cioè la richiesta di aiuto da parte di nostri pazienti già in cura da decenni, per una forma di depressione più o meno marcata.
Nel dettaglio, avendo voluto verificare le motivazioni che portavano alcuni pazienti a rimandare o a non presentarsi ai controlli igienici trimestrali, abbiamo potuto notare che molti di essi, interpellati sul motivo delle loro assenze, ci abbiano indicato come la depressione e la paura fossero alla base della reticenza a farsi curare.
Questo nostro controllo si è quindi tramutato in una forma di aiuto. Come? Per ogni paziente in questa situazione psicologica, si è provveduto a consigliare un supporto di integratori quali curcumina, omega 3, vitamina D e C retard ed un supplemento multivitaminico. È stata fornita inoltre un’indicazione per l’utilizzo di uno strumento creato apposta per migliorare il proprio benessere e recuperare energia: il Qi Gong.

Il Qi Gong

Il Qi (energia) Gong (lavoro) mi era stato presentato nel lontano 2013 da un’infermiera preparata, competente ed entusiasta, come una filosofia operativa creata per poter vivere meglio.

Lo stato depressivo secondo questa disciplina, che ricordiamo essere la base della medicina tradizionale cinese, blocca l’energia vitale interna che scorre dentro specifici canali che percorrono l’intero nostro organismo e che sono denominati meridiani.
L’arresto del flusso di tali energie, dovuto ad una serie di cause interne (collegate alla sfera emotiva e psichica) ed esterne (collegate all’ambiente in cui viviamo), causerebbe l’insorgenza di malesseri e disturbi.
Il Qi Gong vuole liberare questi blocchi attraverso una serie di lenti esercizi fisici statici e dinamici, di regolazione della respirazione e di rilassamento mentale indotto dalla ricerca di ricordi belli e distensivi (ripensarsi bambini).

Rilassamento, naturalezza, il sentirsi a proprio agio, una respirazione controllata, esercizi fisici eseguiti lentamente e con precisione, tecniche di automassaggio… sono queste le basi di un percorso individuale volto a ridurre lo stress mentale e gli stati ansiosi, a migliorare il proprio benessere psico-fisico e, come tale, proposto come libera alternativa ai nostri pazienti.


Bibliografia

– Saeed SA, Cunningham K, Bloch RM.
Depression and Anxiety Disorders: Benefits of Exercise, Yoga, and Meditation.
Am Fam Physician. 2019 May 15;99(10):620-627. PMID: 3108387

– Zhang YP, Hu RX, Han M, Lai BY, Liang SB, Chen BJ, Robinson N, Chen K, Liu JP.
Evidence Base of Clinical Studies on Qi Gong: A Bibliometric Analysis.
Complement Ther Med. 2020 May;50:102392. doi: 10.1016/j.ctim.2020.102392. Epub 2020 Apr 6. PMID: 32444061

– Saeed SA, Antonacci DJ, Bloch RM.
Exercise, yoga, and meditation for depressive and anxiety disorders.
Am Fam Physician. 2010 Apr 15;81(8):981-6.

– Kevin W Chen et al.
A Pilot study of esternal qi gong therapy for patient with fibromyalgia.
The J of Alternative and Complimentary Medicine 12,9 ,2006: 851-856

Epulide gengivale: che cos’è, sintomi, cause e prevenzione

È un tumore alle gengive, normalmente benigno, che ha la forma di…

Read More
05.07.2019
Denti rovinati
La tecnica Checchi per una corretta igiene orale

È questo il futuro che vogliamo per la nostra bocca? Se la vostra risposta…

Read More
01.01.2021
Il dente del giudizio inferiore: quanto tempo impiega ad uscire?

L’eziologia e la frequenza di inclusione del terzo molare inferiore sono state nel recente…

Read More
15.05.2021
La Tecnica Colorimetrica: guida al corretto spazzolamento

Ti lavi i denti ma non sai se lo stai facendo nel modo corretto?
Esiste…

Read More
24.04.2019
Menu